Le migliori chitarre acustiche del 2022

Le migliori chitarre acustiche

Quali sono le migliori chitarre acustiche del 2022?

Ci hai pensato su e finalmente hai deciso di comprare una chitarra acustica di buona qualità, ma trovarla non è facile per te?

Ci sono tanti modelli in vendita sul mercato e con caratteristiche diverse, sebbene le chitarre potrebbero sembrare tutte uguali, in realtà non lo sono: ognuna ha aspetti che la differenziano da un’altra.

Ma non ti preoccupare perché ti aiuteremo noi. Abbiamo preparato la guida che fa proprio al caso tuo, dove ti mostreremo le funzioni ed i parametri su cui concentrarti, marche e modelli importanti per ogni fascia di prezzo.  

Confronto delle migliori chitarre acustiche

Top 3 delle migliori chitarre acustiche

PRO

CONTRO

La chitarra acustica FA-125 prodotta dalla rinomata marca americana Fender è uno strumento visivamente mozzafiato con un prezzo molto conveniente. È un modello ideale sia per chi è alle prime armi che per chi ha già esperienza con lo strumento, visto che offre ottime prestazioni musicali.

Ha un design splendido, di colore nero, dalle forme classiche, con una dimensione di 105.41 x 56.9 x 17.27 cm ed un peso che appena arriva ai 3 Kg. Grazie alla sua incredibile leggerezza, è una chitarra perfetta per essere portata dove si vuole, in totale comodità.

Il suo corpo è in legno di noce con una struttura laminata di qualità, con una moderna paletta Fender 3+3 ed il ponte Viking, che creano uno strumento non solo facile da suonare, ma anche dal suono fantastico! Dispone di un collo in nato che dà alla chitarra un tono vivace e che garantisce un tocco fluido al momento di suonare.

Trattandosi di un modello elettroacustico, ha una configurazione dei pick-up di tipo piezoelettrico che conferisce una maggiore potenza al suono, grazie anche alle 6 corde in acciaio.

m ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.

Valutazione media su Amazon

4.8/5

La nostra opinione

Dentro alla confezione abbiamo trovato, come ci aspettavamo, la chitarra acustica ed il libretto delle istruzioni. Prima di cominciare con la recensione, vogliamo dire che avevamo delle alte aspettative su questo modello, essendo una chitarra prodotta da Fender, e non siamo rimasti delusi.

Già a colpo d’occhio, appena abbiamo preso tra le mani lo strumento, ci siamo resi conto che è fatto con degli ottimi materiali. La combinazione dei legni scelti, l’abete ed il tiglio, non solo fanno sì che la chitarra sia robusta e resistente, ma anche che abbia una buona tonalità del suono.

Esteticamente ha un design mozzafiato, con un disegno tradizionale ed una rifinitura di ottima qualità. Quello che ci ha colpiti di più è il suo colore nero lucido che sicuramente fa il suo figurone durante le esibizioni dal vivo. Come al solito, l’abbiamo provata per un paio di giorni e, che dire, anche dal punto di vista sonoro Fender è una garanzia. Il suono prodotto è di qualità, nitido e pulito ma non solo! Ha un tono profondo e ricco con delle note basse e medie molto calde.

Il suo prezioso ponte serve da supporto per il suono. Peccato che non siano inclusi nel prezzo di vendita gli accessori, ma visto il prezzo pagato e la qualità generale dello strumento, non possiamo lamentarci. Per concludere, possiamo consigliarti ad occhi chiusi questo modello. È un acquisto di cui non ti pentirai, visto il suo ottimo rapporto qualità – prezzo ed il suono mozzafiato.

Caratteristiche che ti potrebbero interessare
  • Costruzione all-laminato; stile del corpo dreadnought
  • Paletta 3 + 3
  • Ponte di noce e tastiera
  • Set-scollo della NATO

Epiphone EA10EBCH1 DR-100

PRO

CONTRO

La chitarra acustica EA10EBCH DR-100 è un modello offerto dal rinomato brand americano Epiphone che, per un prezzo più che giusto, offre un’ottima esperienza musicale, una buona qualità dei materiali usati ed un’estetica spettacolare.

È un modello perfetto da scegliere sia per chi sta imparando a suonare che per chi è già esperto.
Lo strumento musicale ha un design classico di colore nero ebano con delle ottime rifiniture, una dimensione di 106.68 x 46.99 x 13.97 cm ed un peso che non arriva neanche ai 4 kg.

Insomma, con questa chitarra potrai suonare dove vuoi, essendo facile da trasportare dove tu ne abbia bisogno. Ha un corpo in mogano con un top in abete, una tastiera in palissandro ed un collo in mogano. Dispone di 7 corde in nylon, morbide al tatto, perfette per le dita dei principianti.

Valutazione media su Amazon

4.6/5

La nostra opinione

Partiamo dalla confezione, in cui abbiamo trovato, come previsto, la chitarra acustica ed il manuale delle istruzioni. C’è da dire che, avendo tra le mani una chitarra della marca Epiphone, eravamo emozionati. Non stiamo parlando di un brand qualunque, ma di un marchio mondialmente rinomato.

Appena abbiamo preso tra le mani la chitarra, abbiamo notato che i materiali usati sono stupendi, di ottima qualità. Nel complesso, si vede che lo strumento è molto resistente e robusto, un modello perfetto da usare tutti i giorni per esercitarsi. Siamo passati poi a provare a suonarla e, anche sotto questo punto di vista, Epiphone non ci ha delusi.

Il suono che abbiamo ottenuto è fenomenale, molto bello da sentire, con dei toni nitidi, brillanti e caldi, come ci aspettavamo da un modello acustico. Come succede spesso, prima di essere usata per la prima volta, deve essere accordata, ma è un procedimento che si realizza velocemente. Ci ha piacevolmente stupiti il fatto che l’action sia perfetto, né troppo alto né troppo basso, come capita spesso con altri marchi. E che dire dell’estetica! Ti garantiamo che, con quel colore nero dalle rifiniture lucide, non passerai di certo inosservato.

Insomma, in conclusione, ti possiamo dire che stai per fare un ottimo acquisto. Per un prezzo ragionevole, ti ritroverai una chitarra bella, comoda da suonare e dall’ottima resa sonora, perfetta se sei alle prime armi ma anche se sei esperto e cerchi un modello da battaglia che ti accompagni ovunque.

Yamaha JR1

PRO

CONTRO

La chitarra classica JR1 fabbricata dalla marca giapponese Yamaha, riconosciuta mondialmente, non solo offre una buona qualità sonora ma anche una buona prestazione musicale e facilità d’uso.

È uno dei modelli pensati e progettati per chi è alle prime armi e soprattutto per i bambini, vista la sua dimensione compatta. Il suo corpo ha un design tradizionale dal colore naturale e con delle splendide rifiniture bianche.

Ha una dimensione di 90.17 x 41.28 x 12.07 cm ed un peso che arriva appena ai 2 kg, per cui la puoi portare ovunque, in totale comodità.

Tra i materiali usati, troverai sul corpo il legno di abete laminato lucido, una tastiera in palissandro ed un collo in nato, con 6 corde in nylon.

Valutazione media su Amazon

4.6/5

La nostra opinione

All’interno del pacco, come di consueto, abbiamo trovato la chitarra acustica ed il libretto delle istruzioni. Fin da subito, ti possiamo dire che la qualità di Yamaha si vede tutta. La chitarra è di ottima fattura, ben costruita ed ha un prezzo conveniente. Non solo i legni scelti sono ottimi, ma sono anche molto robusti, nonostante siano laminati, il che garantisce la sua durabilità nel tempo.

Niente male vero? Questo è un aspetto molto importante da analizzare, soprattutto perché questa chitarra è un modello progettato per i bambini per la sua dimensione compatta. Detto questo, abbiamo anche verificato la sua facilità d’uso.

Abbiamo notato che i tasti non sono per niente affilati ed il suo manico sottile rende questo strumento molto facile da suonare e comodo da tenere tra le mani anche per i più piccoli. Ma non solo! Anche il suo suono ci ha piacevolmente sorpresi.

Considerando la buona qualità costruttiva complessiva, il suono si proietta incredibilmente bene, con un tono morbido e caldo, perfetto per suonare il blues o il folk. Come succede con gli altri modelli, prima d’utilizzare lo strumento per la prima volta, deve essere accordato, ma non preoccuparti perché il procedimento è semplice e veloce.

In definitiva, possiamo dire che siamo rimasti più che soddisfatti con la qualità offerta da Yamaha. Con un prezzo più che accessibile, potrai avere tra le mani una chitarra che le ha tutte: bella, facile da usare, maneggevole e dal suono indimenticabile.

Caratteristiche che ti potrebbero interessare
  • Taglia 3/4 chitarra acustica corde in acciaio
  • Modello ispirato alla celebre serie Yamaha FG
  • Custodia morbida inclusa.
  • tono e suonabilità
  • 6 corde chitarra da viaggio con legno di alta qualità e finitura

Guida all'acquisto

Chitarra acustica: cos’è?

La chitarra acustica, nata nel 1850 grazie alle prime modificazioni fatte da Antonio Torre e le posteriori modifiche di C.F. Martin nel diciannovesimo secolo, è uno strumento musicale versatile che si utilizza per suonare vari stili musicali, sia perché esistono una vasta gamma di modelli e sia perché hanno la possibilità di amplificare il suono. Quando si parla di chitarra acustica si fa riferimento, dal punto di vista tecnico, a quei modelli di chitarra non elettrica, che si caratterizzano per avere una cassa armonica che amplifica naturalmente il suono, senza aver bisogno quindi di un amplificatore esterno (come nel caso della chitarra elettrica). Tuttavia, al giorno d’oggi si usa il termine per far riferimento a delle chitarre che hanno come fattori chiave: l’uso del metallo nelle corde, la cassa di risonanza e un manico più stretto con meno tasti. 

Come scegliere la migliore chitarra acustica per te?

Prima di passare a valutare le specifiche materiali e tecniche dello strumento musicale, dovreste prendere alcune decisioni importanti. Per questo vi consigliamo di seguire alcuni step. Il primo consiste nel considerare chi suonerà la chitarra acustica, se un principiante alle prime armi oppure un professionista con determinate esigenze. Questo perché ci sono differenze tra una chitarra pensata per chitarristi principianti (di solito meno robusta e più semplice da suonare) e quella elaborata per un chitarrista esperto che richiede una buona qualità sonora. In seguito, dovrete stabilire il vostro budget, ovvero quanto potete spendere. In un terzo momento, dovrete considerare a che genere o stile musicale volete dedicarvi, così come il vostro ruolo durante l’esecuzione di un brano, se sarete solisti oppure avrete un ruolo di accompagnamento. Tutti questi elementi che vi abbiamo elencato devono essere presi in considerazione dato che finiscono per avere un peso nella decisione finale. Finalmente, una volta che avete stabilito questi criteri, potete passare ad analizzare le caratteristiche principali e le funzionalità che hanno i vari modelli.

 

Caratteristiche principali da considerare

Il corpo

Il corpo o body della chitarra acustica ha dei rinforzi interni, mentre i lati e la parte posteriore formano parte della camera cava di risonanza. Va detto che, non tutte le chitarre hanno le stesse dimensioni, infatti, per esempio nel caso di quelle progettate per principianti,  il corpo è più piccolo. Inoltre, il corpo ha diverse forme che finiscono per condizionare che genere musicale si può suonare con quella chitarra. Alcuni di questi modelli sono:

  • lo Standard: perfetto per i solisti, ha una forma a 8, con un suono equilibrato con bassi contenuti e acuti forti;
  • il Dreadnought: adatto per gli accompagnamenti, ha una cassa armonica bombata nella parte inferiore come se fosse squadrata, quindi la parte superiore è più stretta, per cui si producono bassi corposi e caldi. È perfetto per lo strumming;  
  • il Jumbo: perfetto nel ruolo di accompagnamento, la parte inferiore è grande, ampia e rotonda e si producono suoni bassi baritonali pieni;
  • A spalla mancante: è elaborato in modo tale che il braccio possa suonare con libertà, rendendo più gradita l’esperienza musicale e permette di raggiungere con più facilità le note alte.

La cassa

La cassa di risonanza, la cavità caratteristica della chitarra, può essere in legno laminato, ovvero un foglio di legno che lo riveste, oppure in legno massello detto solid top. La differenza tra i due tipi è data dal fatto che il laminato vibra meno del legno massello e non ci sono speranze che migliori con il tempo, mentre il massello con il tempo permette di arrivare alle frequenze giuste. Per riconoscere com’è fatta la cassa basta guardare attraverso il buco: se il legno all’interno è diverso da quello esterno allora è laminato, in caso contrario è in legno massello.

Il manico

Lo spessore e la larghezza dipendono dalle dimensioni delle mani di chi suona. In linea di massima, il manico è dello stesso tipo di legno del fondo e delle fasce, oltre che è dotato di una barra di rinforzo regolabile che fa in modo che non perda la sua forma per colpa della tensione delle corde.

Ponte e tastiera

Il materiale usato per il ponte e la tastiera finisce per condizionare il timbro. Per quanto riguarda la tastiera, generalmente, i modelli in vendita hanno 20 o 21 tasti e come materiali si usano o il palissandro o l’ebano e solo raramente l’acero. La maggior parte delle tastiere ha degli intarsi sui tasti dispari, ad eccezione del n°11 e 13, che sono sostituiti dal 12 e dal 8. Per quanto riguarda il ponte, il suo compito è quello di trasmettere alla tavola armonica le vibrazioni delle corde, vibrando cosi a sua volta finisce per produrre il suono. Per esempio, le chitarre acustiche con corde metalliche hanno un ponte non regolabile quindi fisso alla cassa armonica. 

Corde

Le corde possono essere di Nylon o metalliche. Quelle metalliche possono essere un po’ troppo dure per chi sta muovendo i suoi primi passi nel mondo delle chitarre, è per questo che normalmente per i principianti si suggeriscono le corde di nylon, che consentono di suonare con meno fatica e anche perché hanno più resistenza. Comunque, per i generi musicali come il rock, il country, il blues o il folk consigliamo di usare corde metalliche, mentre se volete un suono caldo e morbido adatto per la musica classica o il flamenco, è meglio scegliere le corde di nylon. Inoltre, nel caso delle corde metalliche, le prime tre sono le più sottili e sono fatte di nichel con un diametro diverso, mentre le ultime tre corde sono quelle più spesse e sono di rame o bronzo. Va anche sottolineato che le corde variano in quanto a morbidezza o durezza, in base alla grandezza della cassa di risonanza. Se la cassa è più grande, allora si dovrebbero usare corde più dure per produrre un suono più corposo, mentre se è più piccola, si consiglia di usare corde più morbide. 

Infine c’è da dire che, se una chitarra ha in dotazione un determinato tipo di corda, non si dovrebbe cambiare con un altra, perché in caso contrario si corre il rischio di rovinare lo strumento.

I legni

Un altro elemento da tenere in considerazione, sono sicuramente i legni usati nella costruzione della chitarra. I materiali più usati sono:

  • Abete rosso: molto rigido, rende il suono più naturale, con un timbro brillante e bilanciato se usato con legni più teneri;
  • Cedro: offre una risposta rapida al tocco, ha un suono più caldo ed equilibrato. È il preferito da chi suona in fingerstyle;
  • Mogano: ha un suono incisivo adatto per chi suona country blues;
  • Acero: usato spesso nei modelli jumbo, enfatizza le frequenze medio alte bilanciando così i suoni bassi;
  • Sapele: ha un suono più brillante rispetto al mogano;
  • Palissandro: offre un timbro caldo e rotondo, dà forza alle note basse e per questo è scelto da chi suona bluegrass e flatpicking. 

La scala

Le chitarre acustiche si differenziano tra di loro anche per il tipo di scala (conosciuta anche come diapason), ovvero la lunghezza della parte vibrante della corda, che si misura dal capotasto fino alla selletta del ponte. Il diapason si misura in pollici, in linea di massima la scala varia dai 24,5 ai 25,6 pollici, in base alla marca e al tipo di modello. Il tipo di scala influenza il suono perché una scala corta ha corde meno tese, più morbide, l’attacco è meno netto e il suono meno energico ma più profondo e la risonanza è bassa. Mentre se la scala è lunga, le corde sono tese e dure, il suono è più rigido, tagliente, energico, preciso, immediato nell’attacco e con maggior sustain anche se perde qualità nei bassi.

L’intonazione

Come nel caso delle chitarre elettriche, anche in quelle acustiche l’intonazione è un fattore molto importante per avere la sicurezza che le note suonino correttamente. Infatti, se la distanza tra i tasti non è quella corretta, l’esecuzione sicuramente finisce per risentirne.

Action

Action è un termine usato per indicare la distanza tra le corde e la tastiera. Quando la corda è troppo vicina, tocca altri tasti e finisce per sbattere sulla tastiera, mentre se è troppo distante è più difficile suonare perché si fa fatica a premere i tasti e suonare l’accordo. Per impostarlo correttamente, si deve tenere presente l’altezza delle corde al dodicesimo tasto, che deve essere di circa il doppio dell’altezza del capotasto.

L’estetica

Anche l’occhio vuole la sua parte. Va sottolineato che questo è uno degli ultimi aspetti da valutare, dato che ci sono altri fattori che sono molto più importanti di questo. In ogni caso, una volta analizzati quegli elementi, si può passare a scegliere la chitarra che più ci piace, considerando i vari colori, effetti di sunburst e i patterns. 

Accessori

Anche gli accessori sono importanti e fanno sempre comodo. Va sottolineato che possono essere inclusi nel prezzo d’acquisto, comprati con un po’ di sconto nel caso si scegliesse un set completo, oppure devono essere comprati a parte. Tra gli accessori che vi consigliamo, troverete: i plettri, gli stand, la tracolla, l’accordatore e le corde di ricambio. 

Marche e modelli

Come nel caso della maggior parte degli strumenti musicali, orientarsi o preferire una determinata marca che ha anni di esperienza nella fabbricazione di strumenti, sicuramente è sinonimo di qualità e garanzia. Tra i brand più riconosciuti mondialmente e di fiducia troviamo: Fender (CD60), Martin (OM-28), Eko (Ranger VI), Yamaha (APXT2), Gibson (G-45), Epiphone (AJ-220 SCE) ed Ibanez.

In quanto al prezzo, va detto che potete trovare modelli di fascia economica pensati per principianti o per chi ha un budget ristretto, modelli di fascia media e di gamma alta con un prezzo elevato. Le chitarre più economiche (di Marche come EKO, Epiphone o Ibanez) hanno un prezzo intorno ai 100-200€. Gli strumenti di fascia media (brand come Eko, Ibanez, Epiphone, Yamaha) hanno un costo che si aggira tra i 200€ e i 400€. Mentre i modelli di altissima qualità di fascia alta (come Martin, Gibson o Fender) hanno un prezzo che va dai 400€ fino alle migliaia di euro. In ogni caso vi garantiamo che troverete uno strumento con un ottimo rapporto qualità prezzo.

In offerta oggi su Amazon

Le migliori chitarre acustiche