Le migliori chitarre acustiche elettrificate del 2022

Le migliori chitarre acustiche elettrificate

Quali sono le migliori chitarre acustiche elettrificate del 2022?

Vuoi comprare una nuova chitarra acustica, ma non una qualsiasi, un’elettrificata? Però hai bisogno di aiuto per poter fare un’ottima scelta con un buon rapporto qualità prezzo, in base alle tue esigenze? Sei capitato nel posto giusto perché ti aiuteremo noi! Abbiamo fatto una lunga ricerca e ti abbiamo preparato una guida breve ma completa, così che tu possa fare il miglior acquisto. 

Le chitarre acustiche elettrificate non sono usate nelle band metal durante i live e neanche per comporre i loro brani. Infatti, si tratta di uno strumento pensato principalmente per i solisti cantautori. Ma non c’è da preoccuparsi, perché in ogni caso ci sono molti modelli di fascia economica-medio-alta, ovvero opzioni di chitarre elettroacustiche per ogni gusto e necessità. 

Confronto delle migliori chitarre acustiche elettrificate

Top 3 delle migliori chitarre acustiche elettrificate

PRO

CONTRO

La chitarra acustica elettrificata PF15ECE-BK è uno strumento musicale fabbricato dal riconosciuto marchio spagnolo Ibanez che offre sia delle ottime prestazioni musicali ma anche una buona qualità costruttiva.

Il tutto ad un prezzo incredibile! È una chitarra ideale per chi sta imparando a suonare ma anche per gli esperti. Ha un design mozzafiato, dalle linee morbide e classiche, con un colore nero lucido splendido, una dimensione di 114.2 x 49.3 x 14.5 cm, ovvero a 4/4, ed un peso di 2.5 kg. Grazie alla sua leggerezza e maneggevolezza, potrai portare lo strumento con te dappertutto senza problemi.

Tra i materiali usati puoi trovare: il mogano per il corpo ed il collo, il palissandro per la tastiera ed il bronzo per le 6 corde in dotazione. Trattandosi di un modello elettrificato, sono incorporati dei pick up con una configurazione piezoelettrica ideale per potenziare la resa sonora.

Valutazione media su Amazon

4/5

La nostra opinione

Siamo partiti con l’aprire la confezione, in cui abbiamo trovato la chitarra elettrificata ed il manuale delle istruzioni. Diciamo la verità, trattandosi di una chitarra Ibanez ci aspettavamo uno strumento di qualità ed è stato proprio così! A colpo d’occhio si vede che i materiali sono stati scelti con cura, anche se economici.

Infatti, abbiamo notato che lo strumento risulta molto solido e resistente, di ottima fattura come volevamo. Ci ha veramente stupiti il fatto che le chiavi siano precise, il manico ben curato ed il corpo in generale ben disegnato. Si vede che Ibanez si è presa cura dei dettagli.

Che poi l’action sia perfetta è stata la ciliegina sulla torta. Dal punto di vista dell’estetica, ci è piaciuto che sia di colore nero, dà quel tocco di eleganza in più che non guasta. Aggiungici le sue splendide rifiniture, vedrai che non passerai di certo inosservato! Per non parlare del suono, niente male.

Il suo tono è dolce e nitido, come ci si aspetta da una chitarra acustica, ma allo stesso tempo potente grazie alla sua meccanica interna. Come capita spesso, prima d’essere usata la prima volta deve essere accordata, ma è un processo semplice da realizzare.
Insomma, è veramente un buon prodotto, con un ottimo rapporto qualità – prezzo che non delude. È una chitarra che consigliamo senza ombra dubbio, visti i suoi numerosi vantaggi.

Caratteristiche che ti potrebbero interessare
  • Parte superiore in abete Sitka, fondo e lati in mogano.
  • Pickup Ibanez sotto sella.
  • Preamplificatore Ibanez AEQ-2T.
  • Ponte Ibanez AdvantageTM.

PRO

CONTRO

La chitarra acustica Western offerta dalla marca TS-IDEEN è uno strumento musicale ideale per chi sta muovendo i primi passi nel mondo della musica, visto che, per un prezzo conveniente, potrai avere una chitarra di qualità e dal suono potente, perfetta per le esercitazioni.

Ha un design classico, a spalla mancante, con un bellissimo colore nero e dalle ottime rifiniture nere, fatte a mano. Le sue dimensioni sono compatte, da 100 x 35.99 x 9.5 cm, ed un peso che a malapena arriva a 1.5 kg, perciò la si può portare ovunque si voglia.

Il suo corpo è in tiglio verniciato, con un manico in betulla, una legatura in plastica ABS ed una tastiera in palissandro. Per garantire una maggiore potenza del suono, lo strumento offre in dotazione una meccanica interna aperta con piroli bianchi e 6 corde in acciaio.

Il kit include come accessori: il set di corde di ricambio, due plettri e la chiave per aggiustare l’altezza delle corde.

Valutazione media su Amazon

4.3/5

La nostra opinione

Partiamo dalla confezione, in cui abbiamo trovato, come previsto: la chitarra, il set di corde di ricambio, 2 plettri, la chiave per aggiustare l’altezza delle corde ed il manuale delle istruzioni. La prima cosa che abbiamo notato e che abbiamo gradito molto, è la quantità di accessori che sono inclusi ad un prezzo incredibile.

Sicuramente, con questi accessori utili e di qualità, potrai iniziare a suonare fin da subito in totale comodità. Insomma, abbiamo cominciato bene. Siamo passati poi a controllare la qualità complessiva della chitarra e siamo rimasti più che soddisfatti, soprattutto visto il prezzo pagato.

La chitarra ci è parsa solida e robusta, grazie anche ai materiali usati nella sua costruzione, di ottima fattura. Anche esteticamente è molto carina, con un colore nero ben curato e, anche se potete vedere alcune sbavature, non è niente di grave, perché è una chitarra ben decorata ed elegante.

Se la vuoi regalare, farai il tuo figurone! L’abbiamo suonata ed il suono è di buona qualità, perfetto per il prezzo pagato, nitido e morbido. Grazie alla sua meccanica, ha un tono anche decisamente potente. Come succede spesso, prima di essere usata per la prima volta, deve essere accordata e suggeriamo anche di abbassare l’action. È un procedimento che non ti porterà via molto tempo.

Per concludere, se ti sei deciso a comprare questa chitarra elettrificata, ideale per chi è alle prime armi, non rimarrai deluso. Per un prezzo accessibile, avrai uno strumento bello, comodo e dal bel suono, niente male vero?

Caratteristiche che ti potrebbero interessare
  • 4/4 chitarra western del marchio “ts Music Fidelity” con finitura lucida nera, prodotto a mano, fornita con tastiera in palissandro (rosewood)
  • Detagli del prodotto: fronte, fondo & telaio, legno di tiglio verniciato – manico: legno di betulla – ABS legatura attorno al fronte, fondo e tellaio
  • 4/4 chitarra dimensioni: ca. 101 cm, manico: ca. 65,5 cm, lunghezza del corpo: ca. 48 cm, larghezza del corpo: ca. 37 cm, altezza del corpo: 9,5 cm , larghezza del manico al 1° tasto (capotasto) ca. 4,0 cm, al 20° tasto ca. 5,4 cm, 20 tasti di nickel agento
  • Due Buttoni sul corpo per agganciare la cinghia (al fondo ed al manico), meccaniche aperte con piroli bianchi di apparenza metallica, manico regolabile per aggiustare l’altezza delle corde, corde d’acciaio, peso: ca. 1,7 kg
  • Accessori: corde d’acciaio di ricambio, due plettri, chiave per aggiustare l’altezza delle corde

Eko - RANGER CW EQ

PRO

CONTRO

La chitarra acustica elettrificata CW EQ, del riconosciuto marchio made in Italy Eko, è un modello che si caratterizza per il suo ottimo rapporto qualità – prezzo, la sua indistruttibilità dei materiali usati e per le sue buone qualità sonore.

Non solo è consigliata per chi sta imparando a suonare, ma anche per chi ha esperienza e vuole imparare di più. Ha un design classico in stile Dreadnought, di colore nero lucido, con un top in abete e fondo e fasce in tiglio.

Il suo manico è in betulla con una tastiera in South American Roupanà a 20 tasti, selletta e capotasto in plastica. Ha in dotazione un truss tod a doppia azione, una meccanica interna di tipo Diecast.

Si tratta di un modello compatto, con una dimensione di 120 x 50 x 50 cm ed un peso che non arriva ai 4 kg. Potrai usarla in totale comodità sia in casa che fuori, anche durante un’esibizione dal vivo visto il suono amplificato.

Valutazione media su Amazon

4.4/5

La nostra opinione

All’interno della confezione, abbiamo trovato la chitarra classica ed il manuale delle istruzioni. Ma non solo! C’erano anche il cavo jack, la brugola e la batteria. Per cominciare vogliamo dirti che avevamo delle alte aspettative su questo prodotto offerto dalla marca italiana Eko.

Proprio per questo, quando abbiamo preso tra le mani lo strumento, siamo rimasti più che soddisfatti. Innanzitutto, ci ha colpito piacevolmente la sua estetica. Infatti, è molto bella, con un colore nero molto elegante, delle rifiniture e laccature curate nei minimi dettagli. Fin qui Eko non ci ha delusi, tutto il contrario! Abbiamo anche controllato la qualità dei materiali usati.

In questo caso, quello che possiamo dire è che sono perfetti, solidi e resistenti, oltre ad essere anche duraturi, nonostante siano economici. Ma quello che ci ha stupito di più è il fatto che siano inclusi al prezzo di vendita anche un cavo jack, una brugola e la batteria da 9 volt.

Insomma, abbiamo ricevuto tutti gli accessori necessari per usare la chitarra in modo amplificato fin da subito. Una sorpresa che abbiamo gradito molto anche perché, nelle descrizioni, non era stato specificato. Per quanto riguarda il suono, ci è sembrato niente male, dalle tonalità morbide ed anche potente se usato amplificato. Proprio quello che volevamo.

Come verdetto finale, quello che possiamo dirti è che con questo modello di chitarra non avrai dei ripensamenti. È uno strumento con un interessate rapporto qualità – prezzo, perfetto per chi è alle prime armi e vorrebbe suonare tutto il giorno!

Caratteristiche che ti potrebbero interessare
  • La Eko Ranger CW Eq è caratterizzata dal classico shape Dreadnought con top in Abete e fondo e fasce tiglio. Il manico è in betulla con tastiera in South American Roupanà a 20 tasti, selletta e capotasto in plastica. Ranger è sicuramente la parola che risuona maggiormente nella storia Eko e che ha contribuito ad affermarlo come marchio a livello europeo.
  • Nata con il nome J-52 questa chitarra viene ogni volta aggiornata e migliorata fino ad arrivare alle versioni J-54 (6 corde) e J-56 (12 corde) che nel 1967 vengono nominate rispettivamente Ranger VI e Ranger XII. Famose per l’ottimo rapporto qualità prezzo e per la loro indistruttibilità sono presenti ancora oggi nelle case di molti chitarristi, magari in un angolo del salotto come oggetto di arredo
  • Perfetta per chi fa il primo passo nel mondo della chitarra acustica è disponibile in più varianti di colore. Disponibile nelle colorazioni: Natural, Red Sunburst, Brown Sunburst, Blue Sunburst, Black.
  • Scala: 651 mm
  • Materiale Ponte e Tastiera: South American Roupanà (Parinari Campestris, Roupala Montana)
  • Elettronica: EKO SE-30

Guida all'acquisto

Cosa si intende per chitarra acustica elettrificata?

Le chitarre elettroacustiche sono strumenti simili a quelli acustici che hanno in più in dotazione una parte elettronica, che consente di amplificare e migliorare la qualità sonora. Quindi, se è vero che la maggior parte dei componenti sono uguali alle acustiche tradizionali, la differenza sta nel fatto che le acustiche elettrificate hanno dei pick up (dispositivi elettronici) nel ponte.

Ovvero che all’interno della cassa della chitarra c’è una specie di microfono, mentre all’esterno presenta un pannello dove si trova il volume, un equalizzatore e un accordatore elettronico. In definitiva, si può suonare la chitarra come se fosse una chitarra acustica con tutte le sue caratteristiche e se si ha bisogno di aumentare il volume o la sua potenza (per esempio in un live) si collega la chitarra all’amplificatore.

Chitarra elettroacustica vs Chitarra acustica vs Chitarra elettrica

A volte ci si può confondere tra questi tre tipi di chitarre. Ma noi vi aiuteremo a capire quali sono le differenze principali. Le chitarre elettriche, per esempio, devono essere per forza collegate a un amplificatore e per funzionare nel modo giusto richiedono l’utilizzo di pedali. In cambio, la chitarra elettroacustica può funzionare tranquillamente senza essere collegata a un amplificatore, quindi lo si può fare solo quando se ne ha bisogno.

Inoltre, questo tipo di strumento non produce suoni elettronici, ricorre solo all’amplificatore per aumentare la resa sonora. Dal canto suo, la chitarra acustica produce il suono solamente con le vibrazioni delle corde, suono che si propaga ed amplifica grazie alla cavità che ha lo strumento.

Infine, se abbiamo risvegliato la vostra curiosità e volete saperne di più sulle chitarre elettriche e quelle acustiche in generale, vi invitiamo a passare a leggere i post dove ne parliamo.

Caratteristiche principali

Va detto che le chitarre elettroacustiche permettono di produrre diversi tipi di suoni, si adattano ai diversi stili musicali e, aggiungendo la componente elettronica, si possono usare anche pedali per gli effetti, che mescolano generi e stili di musica, creando mix tra l’acustico e l’elettronico.

Tra gli elementi da valutare che dimostrano la qualità costruttiva dello strumento di buona qualità, ci sono le caratteristiche delle chitarre tradizionali, come i materiali usati, i tipi di cassa, il manico, le corde, i tasti ecc. Poi ci sono da valutare le componenti elettriche, ovvero analizzare la qualità dei pick up (filtro che quantifica il tipo di suono).

Inoltre, dal punto di vista estetico, sicuramente ci sono delle variazioni. Infatti alcuni modelli, nonostante l’integrazione della componente elettrica non hanno subito un gran stravolgimento nel design classico, mentre altri modelli hanno subito una maggior invasività.

In quanto alle caratteristiche fisico-materiali, bisogna valutare il corpo, la cassa, i tasti, le corde ed i materiali usati.

Cominciamo col body o corpo della chitarra, che condiziona il suono e la facilità con cui si suona lo strumento. Le sue dimensioni sono varie, ci sono modelli con un corpo più piccolo e altri con un corpo dalle dimensioni simili alle chitarre acustiche. Inoltre, il corpo ha diverse forme tra cui lo standard (con una forma a otto che produce suoni equilibrati), il dreadnought (con una cassa bombata e un suono dei bassi più caldi), il jumbo (con la parte inferiore della cassa più grande e i suoni bassi baritonali) e a spalla mancante (che permette di suonare con più agilità e facilità garantendo il raggiungimento di note alte). Tra i materiali più usati troviamo l’abete ed il mogano. Mentre per il fondo si usano per esempio il legno meranto. Il body può essere di legno massello oppure laminato.

In quanto al manico, lo spessore e larghezza dipendono dalle dimensioni delle mani del musicista. Se hai mani piccole è meglio scegliere un modello di chitarra elettrificata e acustica che abbia un manico ridotto per una questione di comodità. Di solito, i materiali usati sono per esempio il mogano.

Per quanto riguarda la tastiera, in linea di massima i modelli venduti hanno 18, 21 e 24 tasti, ed i legni più usati sono il palissandro e l’acero. Le tastiere hanno dei segni sui numeri dispari, con l’eccezione del n°11 e 13, che sono sostituiti dal 12 e dal 8. Dal canto suo, il ponte serve per trasmettere alla cassa di risonanza le vibrazioni emanate dalle corde quando sono pizzicate, vibrazione che finisce per trasformarsi in suono.

Le corde normalmente sono metalliche, di nickel o d’acciaio e possono risultare un po’ dure soprattutto per le dita dei principianti alle prime armi. Sono le più adatte per i generi musicali come il rock, il country, il blues o il folk. In linea di massima, le chitarre analizzate hanno 6 corde. Inoltre, va detto che le corde hanno altre due caratteristiche. Da un lato, le prime tre corde sono le più sottili, hanno diametri diversi e sono fatte di nichel, mentre le ultime tre sono più spesse e fatte di rame o bronzo. Dall’altro lato, le corde possono variare nella loro morbidezza e durezza, ciò dipende dalle dimensioni della cassa di risonanza. Saranno più morbide se la cassa è piccola, saranno più dure se la cassa è grande.

Come potete vedere, quando vi spiegavamo le parti costitutive della chitarra, facevamo enfasi sui materiali usati. Questo perché i legni condizionano il suono ed il timbro che si produce.

In più, è necessario parlare della scala, detta anche diapason, ovvero la lunghezza della parte vibrante della corda, che va dal capotasto alla selletta del ponte. In linea di massima, si misura in pollici e nella maggior parte dei modelli di chitarra, la scala varia dai 24,5 ai 25,5 pollici. Questo fattore della chitarra elettroacustica è importante dato che, se la scala è ridotta, le corde sono meno tese ed il suono è meno energico ma più profondo, mentre se la scala è lunga allora le corde sono tese ed il suono è tagliente, energico e preciso, l’attacco è immediato con più sustain ma si riduce la qualità dei bassi. Come potete vedere, la scala condiziona fortemente i suoni.

Per quanto riguarda la parte elettrica, i pickup integrati (dispositivi elettronici), che nei modelli analizzati sono per lo più elaborati da Fischman e LR Baggs, possono essere di diversi tipi: singolo o doppio. Uno produce un’emissione sonora più dolce, con toni chiari e definiti, mentre l’altro emette un suono più sfumato ed è adatto per lo più per generi musicali più sperimentali od orientanti verso l’elettronica.

Accessori

Come vi diciamo spesso e volentieri, gli accessori fanno comodo e sono graditi sia dai musicisti professionisti che dai principianti alle prese con le prime lezioni di musica. Alcuni di questi possono essere inclusi al momento dell’acquisto della chitarra, possono venire scontati se comprati nei set completi oppure devono essere acquistati a parte. Tra gli accessori che vi consigliamo, troverete: i plettri, gli stand, il supporto per chitarra, la tracolla, l’accordatore, gli amplificatori e le corde extra di ricambio.

Marche: la garanzia della qualità

Scegliere una determinata marca è dovuto al fatto che sono brand riconosciuti e che garantiscono che si sta acquistando un modello di ottima qualità. Insomma, ci rassicura che stiamo comprando il prodotto giusto e non stiamo buttando via i soldi. Tra le Marche che vi consigliamo, ci sono: Acustika (F310E), Squier (SA-105CE), Ibanez (PF15ECE), Epiphone (Masterbilt, EMECVSNH3 DR.500MCE), Yamaha (FX370C Cutaway), Fender (CF140SCE), Eko (Ranger CW EQ Brown SunBurst VAN-3L) e Martin (Road Series DRS1).

Per quanto riguarda i prezzi, come nel caso delle chitarre acustiche, anche nei modelli elettroacustici troverete una vasta gamma di valori. Infatti è possibile trovare chitarre economiche (per chitarristi principianti) di fascia bassa di prezzo tra i 100€ ed i 200€. Aumentando un po’ il budget, è possibile trovare modelli con qualche funzionalità in più e di fascia intermedia di prezzo, con un valore tra i 300€ ed i 600€, e se siete chitarristi esperti amanti della musica, dovreste prendere in considerazione modelli di alta qualità di fascia alta, a un prezzo che va dai 600€ in su. Comunque state sicuri che troverete una buona chitarra elettroacustica con il miglior rapporto qualità prezzo!

In offerta oggi su Amazon

Le migliori chitarre acustiche elettrificate